Il progetto

Il progetto è semplice: scrivere una pagina al giorno per un anno intero.

Lo scopo è quello di restare concentrata, di mantenere il focus senza cadere in facili distrazioni.
Il sogno è quello di potermi (auto)definire, un giorno, scrittrice a tutti gli effetti.

Ho spesso la testa tra le nuvole, ho un sacco di passioni diverse e sono brava in tante cose. Mi invento mille progetti che, dopo una manciata di settimane, perdono il mio interesse a favore di nuovi.

Ho iniziato almeno una dozzina di libri. Ho portato a termine solo un racconto breve. Sono facile alla distrazione e salto da una storia all’altra come se niente fosse.
Poi ieri ho visto un film e mi sono detta “perché non provarci?”
Lancio una sfida a me stessa: restare concentrata un anno intero. Una storia alla volta.
Se davvero riuscissi a scrivere (o riordinare) 365 pagine almeno uno dei miei romanzi sarebbe concluso. Potrebbe essere una bella soddisfazione.

Nel frattempo, visto che anche un solo racconto non si butta via, ho deciso di spedirlo a qualche casa editrice per vedere se decideranno di leggerlo o di darmi qualche responso, che ovviamente condividerò su questo blog.

Un saluto a chiunque vorrà seguirmi in questa stramba sfida con me stessa.

Annunci

4 pensieri riguardo “Il progetto

  1. L’idea è buona e giusta, non so però se il rigore basti per il tuo progetto.

    In 8½ di Federico Fellini, Guido interpretato da un malinconico Marcello Mastroianni regista in crisi, chiede a Claudia (Claudia Cardinale) se:

    “Tu saresti capace di piantare tutto e ricominciare la vita da capo? Di scegliere una cosa, una cosa sola e di essere fedele a quella? Riuscire a farla diventare la ragione della tua vita, una cosa che raccolga tutto, che diventi tutto proprio perché la tua fedeltà che la fa diventare infinita. Ne saresti capace?”

    Io non ci sono mai riuscito, troppo difficile, troppe persone da ferire…

    Piace a 1 persona

    1. Beh, non si tratta certo di una decisione così drastica la mia. Però io sono capace di piantare tutto e scegliere una cosa sola. L’ho fatto. Il problema è che quella determinazione è durata poco, ogni volta. Poi dopo inizio a distrarmi, a perdermi, e di nuovo faccio confusione. Magari essere così categorici! Per questo sto provando un’altra strada: quella di integrare la mia più grande passione nella vita di tutti i giorni, seguendo un obiettivo che non sia troppo grande e palesemente irrealizzabile.
      Per ora ci sto riuscendo, ma è sulla lunga distanza che ho qualche dubbio.
      Questa volta ho pensato che un blog, frequentato da estranei, potesse aiutarmi a mantenere la promessa con me stessa. È un po’ come prometterlo anche a gente che non mi conosce. Non lo so se funzionerà, ma io non smetto mai di provare.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...